Tumore al seno

L’importanza della prevenzione

Prevenzione tumore al seno Novara

Il tumore al seno è una malattia legata alla trasformazione maligna di alcune cellule della mammella che crescendo in maniera autonoma acquisiscono la capacità di infiltrare i tessuti e gli organi circostanti e migrano ad altre parti del corpo annidandosi e formando metastasi.

Questa neoplasia resta non solo la più diffusa fra le donne del nostro Paese (nel 2020 sono stati individuati 55mila nuovi casi), ma anche la prima causa di morte per cancro.

 

Fattori di rischio:

I principali fattori di rischio del tumore alla mammella sono:

  • Fattori ereditari: le mutazioni di alcuni geni come il BRCA di tipo 1 (BRCA1) e di tipo 2 (BRCA2)
  • Età precoce alla prima mestruazione e l’età tardiva alla menopausa
  • Nessuna gravidanza oppure prima gravidanza dopo i trenta anni di età
  • Abuso di alcol
  • Allattamento al seno scarso o assente

L’importanza della prevenzione:

 

La prevenzione primaria del tumore al seno si basa sullo stile di vita, lo stile di vita corretto prevede esercizio fisico costante e regolare, il controllo del peso, astensione dal fumo e dal consumo di alcolici e alimentazione corretta.

Per prevenire i danni derivanti dalla malattia, il modo più efficace rimane tutt’oggi la diagnosi precoce.

La diagnosi si basa su esami diagnostici e sulla visita senologica. Che si tratti di prevenzione (diagnosi precoce) o di controlli successivi a trattamenti già ricevuti per un tumore al seno, queste procedure rimangono fondamentali per tutte le donne.

 

Il nostro impegno:

Abbiamo creato un’equipe di specialisti che offrono alle pazienti un approccio multidisciplinare.

 

L’ecografia – Dott. Condello Fortunato

L’ecografia è del tutto innocua dal punto di vista biologico, e viene eseguita ogni anno a partire dai 30 anni di età. L’ecografia impiega ultrasuoni per rilevare la presenza di un nodulo e ne studia la consistenza, solida o liquida, definendone la natura benigna, dubbia, maligna.

Il dott. Condello durante l’ecografia spiega anche come eseguire correttamente l’autopalpazione che costituisce un di più rispetto alla sola visita, ma che di certo non può sostituirle.

 

Visita senologica – Dott. Testori Alberto

La visita senologica completa gli esami diagnostici. Nel corso della visita si controllano gli esiti degli esami, si procede alla palpazione del seno e delle stazioni linfonodali ascellari e sovraclaveari.

In base alle rilevazioni effettuate nel corso della visita lo specialista potrà porre una diagnosi e a seconda del sospetto diagnostico, potrà richiedere la sottoposizione della paziente ad altri esami per ulteriori approfondimenti.

 

Oncologia medica e ginecologia – Prof. Peccatori Fedro Alessandro

La visita oncologica diventa indispensabile quando i risultati di esami clinici e strumentali pongono un sospetto o hanno rivelato alterazioni tali da richiedere la valutazione di un oncologo, medico specializzato nella diagnosi e nella cura di un tumore.

Il Prof. Peccatori è uno dei pionieri dell’oncofertilità in Italia, svolge la propria attività principalmente con un focus alle problematiche di fertilità e gravidanza in oncologia, compresi i tumori in gravidanza, le gravidanze dopo tumore e le tecniche di prevenzione della infertilità iatrogena nelle pazienti oncologiche.

Si chiama POSITIVE il suo nuovo studio sulla possibilità di maternità nelle pazienti con tumore al seno. Lo studio ha dimostrato che è possibile, previa valutazione clinica, sospendere temporaneamente la terapia ormonale per provare ad avere un bambino, per poi riprenderla dopo la gravidanza e l’allattamento.

 

Per info e prenotazioni chiama 0321-625791 oppure whatsapp 328-8931031.